Dovrei investire in Bitcoin o altre criptovalute?

Di 145 milioni di adulti americani dire che possiedono o hanno posseduto criptovaluta. Statisticamente, è più della metà dei tuoi colleghi, vicini e amici.

Riguarda anche il numero di americani che possiedono azioni.

Anche se non è regolamentata da un’agenzia governativa, la criptovaluta sta diventando mainstream. Tuttavia, Presidente Biden ha recentemente firmato un ordine esecutivo per affrontare i rischi della criptovaluta con un approccio globale che potrebbe rendere la criptovaluta ancora più attraente per gli investitori, le banche tradizionali e le cooperative di credito.

Per il breve termine, tuttavia, la criptovaluta rimane un asset volatile e speculativo che probabilmente continuerà i suoi boom e crolli strazianti. Questo non vuol dire che la criptovaluta non appartenga a un portafoglio ben diversificato, ma consiglio ai miei clienti di informarsi prima sulla criptovaluta prima di decidere se investire o meno.

Come Warren Buffet ha detto sull’investimento in criptovaluta: “Ho già abbastanza problemi con le cose di cui penso di sapere qualcosa. Perché mai dovrei prendere una posizione lunga o corta in qualcosa che non conosco?”

Ecco alcuni concetti importanti con cui familiarizzare.

Come funziona la criptovaluta: le basi

Supponiamo che tu ordini un nuovo set di mobili da giardino online. Una società di carte di credito o un elaboratore di pagamenti come PayPal funge da intermediario tra te e il venditore.

Tuttavia, se vuoi acquistare quel set da giardino con criptovaluta, non c’è nessun intermediario. Conduci le transazioni direttamente con il commerciante. La rete di criptovalute assegna una chiave pubblica e una privata che diventa il tuo indirizzo univoco. Quindi utilizzi la tua chiave privata per firmare digitalmente la transazione.

Non ci sono commissioni bancarie o di terze parti. Archivi la tua criptovaluta in un portafoglio digitale “caldo” o “freddo”. Puoi ottenere un hot wallet basato su software da uno scambio come Coinbase o da un provider come Electrum o Mycelium. Un portafoglio freddo è un piccolo dispositivo portatile crittografato di fornitori come Trezor e Ledger Nano.

Cos’è la Blockchain?

Non è chiaro quali nomi di criptovaluta sopravviveranno, ma il vero valore è probabilmente nella tecnologia blockchain sottostante. Creato inizialmente per alimentare Bitcoin, il nonno delle criptovalute, oggi ci sono migliaia di blockchain per valute digitali come Ethereum, Litecoin, Dogecoin, Tether e molti altri.

(Come nota a margine, Dogecoin è iniziato come uno scherzo riferendosi al meme del 2013 con uno Shiba Innu soprannominato Doge.)

La blockchain utilizza un registro digitale per duplicare e distribuire la transazione di mobili da giardino ai computer attraverso la blockchain. Le reti di computer peer-to-peer verificano e contrassegnano l’ora di ogni transazione. Invece di un’autorità centrale come una banca con i relativi costi e infrastrutture, una rete di utenti verifica i dati.

L’elenco crescente di record, chiamati blocchi, sono collegati tra loro tramite la crittografia. Il mining di criptovalute verifica il blocco successivo sulla blockchain. I minatori vengono ricompensati con token di criptovaluta più eventuali commissioni pagate dalle parti di scambio.

Poiché la transazione appare sull’intera rete di computer sulla blockchain, è estremamente difficile cambiare, hackerare o imbrogliare il sistema. Per i paesi con istituzioni finanziarie povere o corrotte, le criptovalute basate su blockchain proteggono dalle attività criminali. C’è anche un elemento di integrità poiché gli utenti possono valutarsi a vicenda, eliminando gli utenti senza scrupoli.

READ ALSO :   Earn BTC by browsing the web with Google Chrome and Brave

Ciò non significa che la blockchain sia totalmente a prova di hacker. Ipoteticamente, se un gruppo di miner fosse in grado di prendere il controllo di oltre il 51% dell’hash rate o della potenza di calcolo della blockchain, potrebbe sospendere i pagamenti, annullare le transazioni o spendere due monete.

Blockchain ha alcuni aspetti negativi. Tutti quei computer e i processi coinvolti nell’estrazione di criptovaluta sono porci di energia, il che lo rende poco rispettoso dell’ambiente. università di Cambridge ha scoperto che l’estrazione di Bitcoin richiede più elettricità all’anno di quanta ne serva per gestire l’Argentina.

E poiché le blockchain richiedono enormi quantità di potenza di calcolo su una rete distribuita, sono più lente dei database centralizzati. La blockchain di Bitcoin può elaborare solo 4,6 transazioni al secondo, quindi ci vuole circa 10 minuti per elaborare una transazione Bitcoin. Al contrario, la rete Visa può elaborare più di 1.700 transazioni al secondo.

Blockchain è una tecnologia trasformativa e ha applicazioni al di fuori della criptovaluta in sanità, arte, viaggi, legale, assicurazioni e innumerevoli altri. Pensa a qualsiasi transazione che richieda un’autorità di compensazione centrale, come bonifici o transazioni di regolamento.

Ecco solo tre possibili usi della blockchain:

  • Le transazioni immobiliari hanno molte parti mobili e richiedono la verifica con banche, società di proprietà, avvocati e altri. La blockchain può fornire un modo sicuro, veloce ed economico per verificare e registrare l’acquisto e la vendita di immobili.
  • Poiché la blockchain rende molto meno probabili le violazioni dei dati, può essere un metodo sicuro per archiviare dati personali, come il numero di previdenza sociale o la data di nascita. E una volta che i dati sono sul registro pubblico blockchain, puoi usarli per votare, iscriverti a benefici governativi e condividere informazioni mediche con i medici.
  • La criptovaluta consente alle persone di inviare denaro in altri paesi o a persone senza accesso ai servizi bancari tradizionali e senza dover pagare commissioni per un servizio come Western Union.

Attenzione: questioni fiscali

L’IRS classifica le criptovalute come un tipo di proprietà piuttosto che come una valuta. Se utilizzi le valute digitali per acquistare o vendere beni e servizi, devi pagare le tasse. L’uso della criptovaluta può lasciarti con una fattura fiscale inaspettata.

Ad esempio, il venditore di mobili da giardino che riceve il tuo Bitcoin come pagamento deve pagare le tasse sul suo valore attuale. Potresti dover pagare imposte sulle plusvalenze se il valore realizzato della transazione di vendita è maggiore del prezzo che hai pagato per la criptovaluta.

L’acquisto di criptovalute in contanti e la loro detenzione non è un evento tassabile, ma se acquisisci valuta digitale dal mining, devi pagare immediatamente le tasse sul valore. Essere pagati in criptovalute innesca anche la responsabilità fiscale. Il trasferimento di criptovalute da un portafoglio digitale a un altro non è tassabile, ma la conversione da una criptovaluta a un’altra lo è.

Investire in criptovalute ha anche implicazioni fiscali. Se vendi criptovalute con profitto, devi pagare le tasse sulla differenza tra ciò per cui le hai acquistate e il prezzo di vendita.

Se questo suona come un sacco di registrazione, lo è. L’IRS richiede di mantenere registri sufficienti per stabilire le posizioni assunte sulle dichiarazioni dei redditi. Ciò significa documentare ricevute, vendite, scambi e il giusto valore di mercato delle tue risorse crittografiche. Ma a differenza delle azioni, non ricevi un modulo 1099-B che ti mostra la base dei costi della tua transazione. Se utilizzi la criptovaluta per il day trading, le transazioni potrebbero essere migliaia.

READ ALSO :   Web3 Metaverse Company Hadean Raises $ 30 Million in Series A Funding Round Backed by Epic Games and Tencent - Metaverse Bitcoin News

Una buona notizia dal punto di vista fiscale è che è possibile utilizzare la raccolta delle perdite fiscali per cancellare alcune perdite. Come le perdite di capitale proprio, puoi detrarre fino a $ 3.000 di perdite in criptovalute dal reddito ordinario per anno fiscale e portare perdite oltre $ 3.000 in avanti fino alla morte.

Le stablecoin sono dei cambi di gioco?

Il valore della criptovaluta è in gran parte determinato dalla domanda e dall’offerta. A differenza delle valute (fiat) sostenute dal governo, in cui i governi hanno la possibilità di stampare più denaro per aumentare l’offerta, la maggior parte delle criptovalute ha pubblicato limiti di offerta in base al proprio piano di conio e combustione di token. Ci saranno sempre e solo 21 milioni di Bitcoin. Quando la domanda supera l’offerta, le criptovalute aumentano di valore, a volte in modo drammatico.

Le stablecoin mirano a fornire un tipo di criptovaluta meno volatile agganciando il valore della moneta a un’altra valuta, merce o strumento finanziario. Ad esempio, il Consorzio USDFun’associazione di istituzioni finanziarie assicurate dalla FDIC, basata sull’adesione, sta cercando di promuovere l’adozione di un deposito tokenizzato coniato dalla banca (USDF™) che è ancorato al dollaro USA e sarà assicurato fino a $ 250.000 dalla FDIC.

Una stablecoin che si è rivelata per nulla stabile ha scosso i mercati. TerraUSD, che si basa sulla gestione algoritmica dell’offerta di monete, ha perso il suo ancoraggio al dollaro USA e il suo La criptovaluta Terra ha perso il 98% del suo valore in sole 24 ore.

Proteggere la tua criptovaluta

A differenza di altre risorse che hanno protezioni integrate come l’assicurazione FDIC, sei responsabile della protezione delle tue risorse crittografiche. Ti consigliamo di utilizzare l’autenticazione a due fattori con una password complessa e una verifica aggiuntiva, come l’impronta digitale o il riconoscimento facciale. Non acquistare criptovalute presso la caffetteria locale; utilizzare una connessione Internet protetta.

La tua chiave digitale, una stringa di caratteri alfanumerici lunga 256 bit, è l’unico modo per accedere alle tue risorse crittografiche. Si spera che non perderai mai la tua chiave privata. Se perdi la chiave o butti via il tuo portafoglio freddo, la criptovaluta è persa per sempre.

Sembra improbabile? Dillo a James Howells, che ha gettato accidentalmente un vecchio disco rigido nella spazzatura, che è stata portata nella discarica locale. Non è mai stato in grado di recuperare circa $ 181 milioni in Bitcoin. O Mark Frauenfelder, che ha scritto la chiave del suo portafoglio hardware su un pezzo di carta, che gli addetti alle pulizie hanno gettato nella spazzatura. O Stefan Thomas che avrebbe oltre $ 100 in criptovaluta se potesse ricordare la sua password.

James, Mark e Stefan non sono soli: Un’analisi ha scoperto che dei 18,9 milioni di Bitcoin in circolazione, 3,7 milioni sono stati persi dai proprietari.

READ ALSO :   Coinberry is suing its users for stealing bitcoin

Se muori, la tua criptovaluta viene trattata come una risorsa probabile. Ma poiché è decentralizzato, i tuoi beneficiari potrebbero non essere in grado di accedervi a meno che tu non includa le tue risorse di criptovaluta nel tuo piano immobiliare con le istruzioni su come accedervi.

Dovresti comprare le salse?

Nel 2009, quando Satoshi Nakamoto (pseudonimo di un individuo o di un gruppo di individui) pubblicò un white paper che dettagliava Bitcoin, la moneta non aveva valore. Entro febbraio 2011, ha raggiunto $ 1. Un decennio dopo, ha raggiunto $ 68.000. Pochi mesi dopo, ha perso la metà del suo valore.

Molti investitori si sono fatti prendere dal panico e hanno venduto. Storicamente, un mercato ribassista è il momento migliore per investire poiché stai acquistando a basso con la speranza di vendere l’attività per più di quanto l’hai acquistata. Dovresti utilizzare la stessa strategia con la criptovaluta?

Possibilmente. Ma prima, pensa a lungo e intensamente alla tua tolleranza al rischio. I mercati ribassisti ti danno angoscia? Ti senti in dovere di vendere azioni e rivolgerti al percepito rifugio sicuro del reddito fisso quando le notizie economiche sono negative? Se sì, allora investire in criptovalute potrebbe non essere adatto a te.

Tuttavia, se sei disposto a cavalcare alti e bassi e hai già un sano fondo di risparmio di emergenza, hai saldato tutti i tuoi debiti ad alto interesse e sei sulla buona strada con i tuoi risparmi per la pensione e altri obiettivi finanziari, puoi considerare di aggiungere criptovaluta come un’attività alternativa a un portafoglio diversificato.

Se sei interessato a investire in criptovalute o anche nella tecnologia blockchain sottostante e non vuoi investire direttamente, le aziende stanno iniziando a offrire ETF e fondi comuni di investimento che offrono esposizione alle società coinvolte nella tecnologia blockchain e nella criptovaluta. Questo sicuramente rende gli investimenti molto più facili, ma se il valore sale alle stelle, dovrai condividere il bottino.

Comprendi anche che la SEC non assicura la criptovaluta contro errori di cambio o furto. Alcuni scambi offrono un’assicurazione, ma non protegge da violazioni o da qualcuno che ruba la tua chiave privata.

Può essere facile farsi prendere dall’entusiasmo per le criptovalute, specialmente quando si sente parlare di milionari durante la notte e day trader che realizzano profitti incredibili, ma i minimi possono essere atroci. Proprio come faresti con qualsiasi asset speculativo, imposta una soglia massima per la criptovaluta nel tuo portafoglio e attieniti ad essa.

Titoli offerti tramite Cetera Advisor Networks LLC, membro FINRA / SIPC. Servizi di consulenza sugli investimenti offerti tramite CWM, LLC, un consulente per gli investimenti registrato SEC. Cetera è di proprietà separata da qualsiasi altra entità denominata. Carson Partners, una divisione di CWM, LLC, è una partnership nazionale di consulenti. Indirizzo: 14600 Branch Street, Omaha, NE 68154.

Vicepresidente senior, Pianificazione finanziaria, Gruppo Carson

Erin Wood è il vicepresidente senior della pianificazione finanziaria presso Gruppo Carson, dove sviluppa strategie per aiutare le famiglie a raggiungere i propri obiettivi finanziari. Ha conseguito le designazioni Certified Financial Planner, Chartered Retirement Planning Counselor e Certified Financial Behavior Specialist.

Tinggalkan komentar